Home Page del Comune Clicca per approfondimenti

Clicca per visualizzare la guida alla navigazione
 
 

TERRITORIO

 

in evidenza

 

Risorse

 

 
Sei in: - LE FRAZIONI - ALBE (Alba Fucens) - Storia - Storia e cittą Alba Fucens - Tempio di Apollo ( Diana )

Tempio di Apollo ( Diana )
Tavola del pittore Pietro Pernarella tratta dal lavoro "Alba Prope Fucinum Lacum"Sulla collina di San Pietro è la chiesa romanica dedicata all'apostolo, risalente al VI sec. d.C.. Come in numerosi altri casi, il culto cristiano ha recuperato una struttura templare di origine pagana, costruita nell'ambito del III sec. a.C., probabilmente all'atto della fondazione di Alba. Il tempio fu realizzato terrazzando artificialmente la cima del colle e impostando su questo riempimento il podio in opera poligonale di m. 23.60x14.80. Le pareti della cella furono costruite in opera quadrata e ancora si conservano inglobate nei muri portanti della chiesa.
 
Al tempio si accedeva tramite una scalinata frontale. In un momento storico ancora incerto, massicci lavori di restauro vennero effettuati per allungare il pronao antistante e per dividere l'area di culto in due celle. La collocazione attuale delle colonne tuscaniche, che appaiono inserite nella muratura della chiesa, dovrebbe risalire a questa sistemazione. Riguardo i destinatari del culto, siamo informati solo per quanto riguarda una divinità: un graffito ci informa che il soffitto del tempio, dedicato ad Apollo, fu restaurato da parte di un tale Ascranio nel 236 d.C. Il ritrovamento di una statuetta raffigurante Diana con un'offerente ha offerto l'ipotesi che questa divinità fosse venerata nell'altra cella.
 
Altri sono i graffiti che possono ancora leggersi sulle pareti delle ante delle celle; fra questi il disegno che riproduce una navis tetreris longa, ovvero un'imbarcazione da guerra a quattro file di rematori, di cui si riportano ì particolari dell'albero maestro, della prua con il rostro, l'occhione dipinto sulla fiancata dello scafo, le transenne rese mediante linee incrociate. li graffito, in base alle caratteristiche paleografiche, è stato datato fra la tarda età repubblicana e la prima età imperiale; suggestiva è l'ipotesi che esso sia stato realizzato da uno spettatore a ricordo della naumachia organizzata dall'imperatore Claudio in occasione delle manifestazioni inaugurali del prosciugamento del lago Fucino. 
 
Resti di un altro edificio sacro sono sul Colle Pettorino, purtroppo quasi completamente rasato ed espoliato. La tipologia e la tecnica costruttiva sono analoghe a quelle del tempio di Apollo: podio in opera poligonale e doppia cella di culto. Restauri di prima epoca imperiale sono testimoniati dall'uso del mosaico per le decorazioni pavimentali.
  

Clicca sulle mappe per ingrandirle

 Tratto da Alba Prope Fucinum Lacum
( Testi a cura della prof. Roberta Cairoli illustrazione del pittore Pietro Pernarella )
  
Sei in: - LE FRAZIONI - ALBE (Alba Fucens) - Storia - Storia e cittą Alba Fucens - Tempio di Apollo ( Diana )

Territorio

 
 


Team sviluppatori
| Grafica e Redazione | Copyright